Privacy Policy Commemorazione delle vittime civili della seconda guerra mondiale – 12 febbraio 2022 – Matteo Iori

Commemorazione delle vittime civili della seconda guerra mondiale – 12 febbraio 2022

Commemorazione delle vittime civili della seconda guerra mondiale – 12 febbraio 2022

La seconda guerra mondiale è stata la prima guerra nella storia nella quale le vittime civili furono circa il doppio delle vittime militari. 


Oggi ne abbiamo commemorate alcune in ricordo anche di tutte le altre.

Grazie alle ricerche storiche di Amos Conti sappiamo come andò:

era il 14 febbraio del 1942. Un bombardiere bimotore BR20 partito da Milano e diretto in Puglia incontra pessime condizioni metereologiche e decide di atterrare a Reggio Emilia.

E’ una notte in cui nevica, c’è una densa nebbia e i piloti non riescono a identificare l’aeroporto. Alle 11.30 del mattino l’enorme aereo da circa 100 quintali e un’apertura alare di 22 metri si abbatte sul fabbricato colonico della famiglia Margini con un impatto devastante.

L’ala squarcia a metà la casa, la piccola Maria di due anni, si salva protetta da una trave caduta in modo obliquo che le lascia uno spazio vitale, meno fortunati di lei saranno il suo fratellino Evangelista Margini di 5 anni, Giuseppe Giberti di 15 anni, Alberto Guerrieri di 38 anni oltre ai 4 piloti morti nello schianto. 

Oggi a distanza di 80 anni dall’accaduto abbiamo ricordato le vittime.

L’ha fatto Don Evangelista Margini, nato pochi mesi dopo la morte del fratello, Giuseppe Ferrari Consigliere Comunale, il Generale Carlo Calatroni dell’Associazione Arma Aereonautica e i famigliari delle persone decedute.

La foto in bianco e nero, scattata pochi mesi dopo l’incidente,
ritrae a sinistra la mamma seduta con in braccio il piccolo Evangelista Margini.  

Rassegna stampa.

Matteo Iori

I commenti sono chiusi